Premessa
Questo Codice Etico stabilisce l’insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità etiche e sociali di quante/i, a vario titolo, partecipano alla vita dell’Associazione e collaborano nelle sue attività: organi statutari, socie, lavoratrici, volontarie e consulenti.
L’applicazione e il rispetto del Codice da parte di tutte le persone e le entità coinvolte è considerato elemento imprescindibile nella realizzazione di qualsiasi attività e il Movimento Contro Ogni Violenza Sulle Donne ne assicura la conoscenza e la diffusione, con l’obiettivo e l’impegno di prevenire atti e comportamenti non conformi e di identificare e sanzionare ogni tipo di violazione.

Il Codice Etico fa riferimento ai principi elencati ed affermati nelle seguenti convenzioni e codici internazionali ai quali il Movimento Contro Ogni Violenza Sulle Donne aderisce:
Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite, Convenzione ONU per i Diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, Convenzione ONU per i Diritti delle Donne, Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica “Convenzione di Istanbul”, ratificata dall’Italia con la legge n.77/2013.
Il presente Codice Etico così come lo Statuto rappresentano documenti ufficiali che definiscono con chiarezza e trasparenza l’insieme dei valori ai quali l’Associazione si ispira per raggiungere i propri obiettivi.

Valori e principi generali

L’Associazione ha come scopo esclusivo il raggiungimento di finalità di solidarietà sociale al fine di rimuovere ogni forma di violenza psicologica, fisica, sessuale, economica, stalking, mobbing e qualsiasi forma di violenza che possa essere percepita come potere agito verso donne e minori/e, italiane e straniere, approfondendo la ricerca, la riflessione, il dibattito, promuovendo la formazione, implementando e gestendo azioni/progetti e servizi. I principi guida dell’associazione si richiamano all’autodeterminazione delle donne e alla libertà e inviolabilità del corpo femminile.
L’Associazione per conseguire tale scopo si propone di lavorare affinché la violenza maschile alle donne che ha origine nella disparità di potere tra i sessi sia riconosciuta come violazione dei diritti umani e venga combattuta con strategie di cambiamento culturale.
L’Associazione ha individuato e si riconosce nei seguenti valori che esprimono la propria missione e guidano l’operato di tutte coloro che operano per essa:
– Trasparenza: tutte coloro che operano per l’Associazione sono personalmente responsabili nell’utilizzare le risorse in modo efficiente e adottano il massimo livello di trasparenza nei confronti delle istituzioni, dei donatori, dei partner.
– Passione : tutte coloro che operano per l’Associazione si impegnano per migliorare la qualità di tutto ciò che l’Associazione promuove con e per le donne e i minori.
– Integrità: tutte coloro che operano per l’Associazione lavorano aspirando sempre al massimo livello di onestà morale e comportamentale e agiscono sempre nel superiore interesse dell’Associazione e delle finalità che essa persegue.
– Dignità: tutte coloro che operano per l’Associazione si impegnano ad affermare in ogni circostanza la dignità delle donne e a garantire pari opportunità per ognuna di esse, contro ogni tipo di discriminazione.

Norme di comportamento etico

– Legalità: chiunque partecipi alla vita associativa, svolga attività professionale o di volontariato, deve attenersi al principio di legalità e rispettare le leggi e gli ordinamenti vigenti nell’Unione Europea, in Italia e in tutti i Paesi nei quali opera l’Associazione. A tutte coloro che operano per l’Associazione viene richiesto di astenersi dal porre in essere o partecipare alla realizzazione di condotte che, considerate individualmente o collettivamente, possano integrare un comportamento rilevato come reato, in particolare contemplate dal D. Lgs. 231/01 e successive modifiche e integrazioni.
– Onestà, lealtà, correttezza: Onestà, lealtà e correttezza sono principi fondanti della vita interna e delle relazioni esterne dell’Associazione, ai quali deve essere improntato il comportamento di tutte le persone che a qualsiasi titolo svolgono attività con o per conto di essa.
– Rispetto dell’integrità personale: l’Associazione esige il rispetto della donna,
della sua dignità e della sua integrità fisica e psichica, in tutte le relazioni che coinvolgono i suoi organi, la sua base associativa e il suo personale. Nessuna donna deve essere posta in stato di soggezione mediante violenza, fisica o morale, minaccia, inganno, abuso di autorità e di potere, abuso di una situazione di inferiorità economica, fisica, psichica, o di una situazione di necessità.

– Tutela dei minori: l’Associazione fa propri i principi contenuti nella Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e le linee guida internazionali e nazionali promosse dal Coordinamento Italiano dei servizi contro il maltrattamento e l’abuso all’infanzia CISMAI, e in attuazione dei principi di cui sopra mira alla prevenzione delle violenze nei confronti di minori, alla loro tutela, cura dei danni che la violenza subita e assistita produce sui minori con il proposito di creare un ambiente protetto, in cui donne e minori siano liberi dalla violenza, dallo sfruttamento e dove siano poste in essere misure finalizzate alla protezione dei loro diritti.
– Uso e protezione dei dati: l’Associazione assicura che i dati personali e le informazioni in proprio possesso siano riservati e non accessibili all’esterno, nel rispetto e conformità delle norme giuridiche in materia di Privacy D.L. n 101/18 del 10 agosto 2018.
Tutte coloro che operano per l’Associazione garantiscono la privacy e la tutela della riservatezza alla donne sia nella fase di intervento diretto che a percorso concluso.

Nell’Associazione tutte le destinatarie sono tenute a conformare il proprio operato nel rispetto del presente Codice Etico Il Presidente e legale rappresentante è responsabile che il Codice sia diffuso, rispettato e applicato in tutti i suoi contenuti: dai membri dell’Assemblea dei Soci, dai membri del Consiglio Direttivo, dai dipendenti e dai collaboratori dell’Associazione, dai volontari e dai testimonial senza alcuna eccezione.
In particolare il presente codice etico ritiene fondamentale la cura di:

– UTILIZZO DEI SISTEMI INFORMATICI: I destinatari, nello svolgimento delle proprie attività professionali, devono utilizzare gli strumenti ed i servizi informatici o telematici nel pieno rispetto delle vigenti normative in materia e delle procedure interne. Con riguardo ai siti internet diretti al pubblico, che oltre a rispondere ai requisiti previsti dai regolamenti e dalle leggi vigenti in materia, occorre garantire che siano chiaramente identificate le fonti di tutte
le informazioni riportate sul sito stesso, i destinatari di tali informazioni, gli obiettivi del sito in particolare qualora siano coinvolti minori.
– RACCOLTA FONDI I destinatari del presente Codice Etico sono tenuti, nello svolgimento delle attività di raccolta fondi, al rispetto dei principi etici, delle leggi e dei regolamenti vigenti, allo scopo di incentivare la trasparenza delle attività poste in essere nel pieno rispetto dei diritti dei bambini in quanto persone, e non per scopo di lucro.
– ADVOCACY I principi di onestà, rispetto, integrità, empatia e trasparenza guidano le attività di Advocacy e di sensibilizzazione, rivolte alle Istituzioni, sulle attività di informazione e sensibilizzazione su specifiche tematiche inerenti la violenza di genere.
– RISERVATEZZA I destinatari sono tenuti a rispettare la riservatezza di persone, Enti o Istituzioni di cui l’Associazione detiene informazioni protette e a non rivelare dati o informazioni riservate, in particolare a ciò che concerne i minori.
– UTILIZZO DEL LOGO “MOVIMENTO CONTRO OGNI VIOLENZA SULLE DONNE”: Tutti i destinatari sono tenuti al rispetto, nell’espletamento delle attività di propria competenza, delle disposizioni previste da parte dell’Associazione in materia di utilizzo del logo. E’ fatto espresso divieto di utilizzare il logo per scopi commerciali o comunque diversi da quelli previsti nello Statuto e nella mission.

Il presente “Codice Etico e di condotta” è adottato con delibera del Consiglio Direttivo in data 10.05.20 con efficacia immediata